Come pettinare i capelli ricci per dire addio all’effetto crespo ed avere ricci perfetti?

Questa la domanda che tutte ci poniamo! La risposta non è complicata  ma richiede, come tutte le cose, tempo ed impegno. Pettinare i capelli può sembrare un gesto così naturale che non prevede grandi sforzi. Ma se lo si fa in modo errato o con gli strumenti sbagliati si possono elettrizzare i capelli o ancor peggio spezzarli. Per cominciare, iniziate col leggere il post in cui ve ne parlo… Cambiamo punto di vista e consideriamo cosa non fare.

 5 errori da evitare assolutamente nel pettinare i capelli ricci 

Sono errori piuttosto banali e da “principianti” che mi auguro nessuno commetta. Tuttavia siccome possono influenzare drasticamente la mission ricci perfetti, meglio chiarirci subito!

1.Pettinare i capelli ricci da asciutti

Tutti pettinano i capelli almeno due volte al giorno,mattina e sera, da asciutti. Tranne voi, ovvio…

Mai e poi mai pettinare i capelli ricci da asciutti! A meno che non sia Carnevale ed abbiate deciso di mascherarvi dal cattivissimo Telespalla Bob dei Simpson o da una folle che ha infilato le dita nella corrente.

Pettinare i capelli ricci: 5 errori da evitare per non avere Capelli ricci crespi e gonfi – Ricciomatto

 

I capelli ricci si pettinano soltanto durante il lavaggio quando sono bagnati. In caso contrario li increspate facendo perdere loro definizione ed assumendo un orribile aspetto gonfio. Ma cosa ancor più grave, li spezzate ed un capello danneggiato non può avere un bell’aspetto.

2.Usare la spazzola sbagliata

Una spazzola non vale l’altra per capelli esigenti come quelli ricci. I capelli ricci sono difficili da pettinare perché i nodi per giorni si accumulano, specialmente sotto la nuca e il momento di districarli può essere molto doloroso. Se siete voi a spazzolare, riuscite a dosare la forza e a gestire il dolore ma quando ve li pettinano son dolori, cosa che sanno bene le bambine ricce (me compresa).

La scelta della spazzola giusta per capelli ricci è dunque importantissima. In realtà non c’è tanto da scegliere, le soluzioni ottimali sono due, sta a voi scegliere cosa vi appaga di più tra una spazzola scioglinodi come questa  o un pettine di qualità a denti larghi.

Le prime, famose per i loro dentini di varie lunghezze non spezzano i capelli riducendo la quantità di capelli persi ad ogni shampoo; non so voi ma tra i miei traumi infantili vi è il ricordo delle matasse di capelli che mia madre faceva fuori ad ogni lavaggio ed ancora mi chiedo come mai non sono diventata calva.

Spazzola scioglinodi per capelli ricci con manico: Michael Mercier – Ricciomatto

I pettini a denti larghi devono essere in materiale antistatico come il legno, la ceramica o la fibra di carbonio. Inoltre le estremità dei denti devono essere arrotondate e lisce, cioè non avere pallini che possono spezzare i capelli.

Pettini in legno per pettinare i capelli ricci  – Ricciomatto

3.Pettinare i capelli ricci senza balsamo o maschera

Se pettinate i capelli ricci senza l’aiuto di un balsamo o una maschera, avete la mia stima per il coraggio e la mia invidia per l’alta soglia di tolleranza al dolore.

    Pettinare i capelli ricci senza balsamo si può?  – Ricciomatto

    Balsamo e Maschera contengono agenti condizionanti con funzione di emulsionanti; queste molecole possiedono cioè capacità districanti che migliorano la pettinabilità e consentono alla spazzola di scivolare più facilmente. Dopo l’applicazione lasciate in posa almeno cinque minuti per dare loro il tempo di agire e poi cominciate a pettinare con la spazzola. Mi raccomando, non eccedete nelle quantità perché il risultato finale potrebbe essere quello di capelli appesantiti. Scoprite cosa ne penso di questi due noti balsami Bio a confronto per i capelli ricci  e del balsamo ai semi di lino per capelli ricci di Alkemilla.

    4.Pettinare i capelli ricci dall’alto verso il basso

    Nessun tipo di capello andrebbe pettinato passando la spazzola dall’alto, ovvero dalle radici, verso il basso. Figuriamoci i ricci con i loro nodi complicati. È una questione logica…

    Pettinando dal basso verso l’alto si districano prima i nodi confinati alle punte e poi man mano si sale; così ripassando la spazzola potrà scivolare giù più semplicemente.  Al contrario, se si inizia dall’alto la spazzola incontrerebbe continui ostacoli che non le permetterebbero di procedere e per voi sarebbero lacrime amare.

    5.Pettinare i capelli ricci con la spazzola in fase di styling

    Quando vi ho parlato di spazzole ho volutamente omesso la migliore, di cui siete oltretutto naturalmente dotate: le vostre mani.

    Pettinare i capelli ricci con le mani  – Ricciomatto

    Evitate di pettinare con la spazzola prima di procedere allo styling. In questa fase potrebbe causare la perdita di definizione e compromettere la forma dei ricci. Con uno spruzzino bagnate i capelli ed usate le dita,  il modo più delicato di districare eventuali nodi formatisi nei passaggi successivi alla pettinata con la spazzola. Dividete i capelli in piccole ciocche e procedete utilizzando le dita come fossero un pettine. L’unica nota dolente è il tempo che quest’operazione richiede.

    Ragazze potrete eseguire tutte le strategie per pettinare correttamente i capelli ricci ed evitare tutti gli errori ma vi resta un’ultima e non meno importante cosa da fare. Lavare periodicamente la spazzola per evitare di passarvi sui ricci tutte le impurità che vi si accumulano.

     

    Ho una grande passione per i capelli ricci che descrivono il mio “modus vivendi” un po’ ribelle. Ricciomatto nasce da questa passione e rappresenta la mia finestra su questo mondo stravagante in cui ti invito ad entrare!

    Iscriviti alla newsletter di ricciomatto.it, riceverai consigli per i tuoi capelli via mail ed un regalo esclusivo, il "Manuale per il look perfetto della donna riccia"

    Complimenti, ti sei iscritta alla newsletter di ricciomatto.it, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione

    Share This