Ragazze prepariamoci, la pioggia e l’umidità, tra i nemici più acerrimi delle nostre chiome ricce, mettono a dura prova la definizione dei nostri capelli. Cosa possiamo fare per difendere i nostri capelli ricci e farli apparire sempre al meglio?

La realtà è che anche se non fate un passo senza l’ombrello è faticoso preservare i ricci a causa dell’effetto crespo, il principale alleato dell’umidità. Eccovi 5 preziosi consigli anti umidità per sopravvivere alla pioggia e combattere il crespo.

L’umidità nemica dei capelli ricci…questa sconosciuta!

Se mettiamo a punto un strategia contro i nostri nemici, Qual è la prima cosa da fare per sconfiggerli?  Conoscerli a fondo, ovviamente. Che cos’è l’umidità? Nient’altro che la quantità di vapore acqueo nell’aria.

Capelli ricci vs umidità ed effetto crespo

Chi ha i capelli ricci non ha bisogno di consultare un misuratore d’umidità per capire quanto vapore acqueo c’è nell’aria:  la sua immagine nello specchio simile ad un cespuglio risponde in modo piuttosto preciso. Un  capello umano, passando da un livello di umidità relativa dello 0% al 100%, può variare la propria lunghezza fino al 2,5%.

Ma in che modo l’alto tasso di umidità causa la perdita di definizione dei capelli ricci e l’insorgenza di una nuvoletta di crespo? Tutto dipende da quel concetto di equilibrio, fondamentale nella vita.

Si parla di equilibrio o più tecnicamente di omeostasi quando le concentrazioni di una sostanza sono distribuite equamente nei vari compartimenti. Nel caso specifico dei capelli ricci e dell’umidità le cose stanno così: quando c’è un elevato tasso di umidità nell’aria, la concentrazione dell’acqua è maggiore nell’aria che nei capelli.  Ciò comporterà un passaggio di molecole d’acqua dall’aria alla superficie dei capelli al fine di raggiungere l’equilibrio di concentrazione.

Cosa comporta questo passaggio d’acqua sui capelli ricci?

Le molecole d’acqua che passano dall’aria ai capelli possono causare il rigonfiamento dello strato intermedio, la corteccia. Quando ciò  accade, le squame dello strato esterno, la cuticola, si increspano donandoci capelli simili alla paglia.

La struttura dei capelli

In questo stato, i ricci perdono la loro naturale definizione trasformandosi in un ammasso informe di capelli poco definiti.

Come proteggere i capelli ricci dagli effetti dell’umidità ?

I capelli  secchi, come quelli ricci, sono continuamente a caccia d’idratazione assorbendo facilmente acqua dall’aria. C’è solo un modo per salvare i capelli ricci da pioggia ed umidità e scongiurare l’effetto crespo: improntare la propria curly care sull’idratazione. Più i ricci godranno di un buono stato di idratazione, meno inclini saranno ad assorbire acqua dall’ambiente esterno con cui vengono a contatto.

  • Impacchi idratanti pre-shampoo composti da sostanze idratanti che apportano acqua ai capelli e da sostanze che mantengono un corretto grado di umidità. Tantissime sostanze naturali posseggono queste proprietà e potrete combinarle come meglio credete. Questi impacchi sono utilissimi strumenti anticrespo che vi consiglio di fare con una frequenza sperimentata direttamente sui vostri capelli.  Qui c’è tutto ciò che dovete sapere sugli impacchi.

 

  • Balsami e maschere possono contribuire all’idratazione dei capelli ricci ed alla lotta contro il crespo grazie alla presenza di specifiche sostanze idratanti. Qui i miei balsami e maschere preferiti per capelli ricci

 

  • Il risciacquo acido importante per chiudere le squame dei capelli e donare un aspetto lucido e sano. Se le squame che ricoprono la cuticola sono chiuse, impermeabilizzano il capello; al contrario, se risultano aperte, l’umidità penetra all’interno gonfiando i capelli. L’ultimo risciacquo di uno shampoo deve essere effettuato con acqua fredda a cui è stato corretto il pH con  sostanze acide come l’aceto di mele, l’aceto bianco o succo di limone.

 

  • Il metodo LOC per combattere l’effetto crespo in fase di styling. Rappresenta un vero toccasana per idratare i capelli, sigillare l’idratazione e  ridurre il crespo. Come eseguirlo? Bisogna applicare ai capelli in questo ordine: un Liquido, acqua o un gel, un Olio ed una Crema.

 

  • Prodotti anti-crespo scelti attentamente rappresentano l’asso nella manica da spruzzare sui capelli nei giorni ad alto tasso di umidità oltre che come step conclusivo dello shampoo.

Capelli ricci e l’ossessione per il meteo

Anche voi siete ossessionate dal meteo? possiamo stringerci la mano. Tengo troppo ai capelli ricci ed al mio tempo e condizioni meteorologiche avverse  possono compromettere il risultato di uno shampoo che mi è costato tempo prezioso. Perciò controllo le previsioni meteo e nella mia borsa degna di Mary Poppins non manca mai un ombrellino.  Stranezze che solo chi ha i capelli ricci può comprendere…

Le nostre colleghe ricce americane hanno inventato Frizz Forecast (NaturallyCurly.com) un tool che fornisce le previsioni meteo per donne con i capelli ricci. Occorre inserire la propria posizione,  il tipo di riccio (2A, 2B, 2C, 3A, 3B, 3C, 4A, 4B, 4C) ed il gioco è fatto.

Frizz Forecast: il meteo per i capelli ricci

Io mi sono appena documentata su cosa mi aspetta per i miei ricci il prossimo week end!!!

Che tipo di informazioni si ottengono da Frizz Forecast?

La temperatura, la percentuale di umidità e la temperatura del punto di condensazione della nostra località insieme a trucchi e prodotti consigliati per mantenere i ricci intatti. Anche l’illustrazione grafica è simpatica, mostra quanto saranno gonfi i nostri capelli nei giorni successivi.

Ed ora armatevi di questi trucchi e consigli per sopravvivere all’umidità e difendete i vostri ricci!

 

Ho una grande passione per i capelli ricci che descrivono il mio “modus vivendi” un po’ ribelle. Ricciomatto nasce da questa passione e rappresenta la mia finestra su questo mondo stravagante in cui ti invito ad entrare!

Hai già letto il "Manuale per il look perfetto della donna riccia"? Iscriviti alla newsletter di ricciomatto.it e riceverai le istruzioni per scaricarlo

Complimenti, ti sei iscritta alla newsletter di ricciomatto.it, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione

Share This