SOS ricci secchi e sfibrati: Come riprendere i capelli ricci dopo l’estate!

Di rientro dalle vacanze ritorniamo alla vita di sempre con un colorito niente male, un aspetto più rilassato, occhiaie attenuate e qualche kg in più che perderemo iscrivendoci in palestra, cascasse il mondo. Niente male se non fosse per i capelli ricci  secchi e sfibrati bisognosi di cure e trattamenti.

Non spazientitevi perché con le giuste mosse non sarà complicato rigenerare i vostri ricci. La vacanza dei capelli ricci inizia adesso. Destinazione? Siete nel posto giusto per trovare tutte le informazioni necessarie per riprendere i capelli ricci dopo l’estate.

Pronte per il viaggio? Bene, partiamo

Quello che dovete considerare è che per ritornare ad avere ricci perfetti dovete agire su 3 fronti: taglio, colore e nutrimento & idratazione.

Il mare, la salsedine, il sole, i lavaggi più frequenti e le altre fonti di stress estivo attaccano ed indeboliscono i capelli. E anche se la vostra situazione non è catastrofica perché da donne ricce responsabili vi siete prese cura dei vostri capelli con oli protettivi, precauzioni e amuleti magici, ogni riccio un capriccio è proprio il caso di dirlo.

Diamo un taglio ai ricci rovinati?

Mettiamo da parte la nostra avversione per il taglio e rechiamoci dal parrucchiere di fiducia.

Una spuntatina è indispensabile per eliminare le punte danneggiate e consentire una crescita sana e rigogliosa. Niente panico. Se vi siete prese cura dei vostri ricci, la quantità da tagliare è davvero minima e non influirà sul vostro aspetto. Al contrario, ripartire con una base sfibrata col tempo non vi donerà un bell’aspetto.

“I capelli sono belli se hanno un aspetto sano”

Se invece oltre a tagliare le punte danneggiate avete voglia di recuperare forma, volume e definizione procedete con un taglio adatto ai capelli ricci che si addica al vostro volto.

Diamo un taglio ai capelli ricci dopo l’estate

Ho trovato il taglio che mi soddisfa, si tratta di un taglio a blocchi  la cui prima operazione è quella di creare delle divisioni precise, geometriche, su tutta la chioma. Ciascuno dei blocchi realizzati,  posteriore, centrale ed anteriore, viene lavorato diversamente per uno scopo ben preciso. E come nella realizzazione di un puzzle, il risultato finale è l’incastro perfetto di volume e definizione nei punti giusti.

Il taglio però, va scelto anche in base alla forma del proprio viso. Gli esperti suggeriscono che «Con un ovale si può osare tutto, mentre con un viso quadrato e rotondo meglio tagli medio lunghi, per creare l’illusione di un volto più sottile nel primo caso e per addolcire la zona della mandibola nel secondo».

Colore e riflessi scambiati ops baciati dal sole?

A fine estate ci ritroviamo con riflessi più chiari che fanno tanto tendenza ed effetto sun kissed ma solo perché abbiamo la pelle dorata e il mood estivo. Tempo pochi giorni e appariremo per quello che realmente siamo. Pallore o peggio il colorito grigio, capelli spenti e colore alterato. Mi riferisco principalmente alle ricce bionde capite a cosa mi riferisco? capelli molto gialli quasi tendenti all’arancio…

Anche in questo caso una tappa dal parrucchiere di fiducia è d’obbligo. Vi svelo il mio segreto per ridare vita al mio colore non solo dopo l’estate: un trattamento tonalizzante.

Che cos’è un tonalizzante per capelli? Un prodotto a base di pigmenti puri perfetto per le chiome sia naturali che tinte, schiarite dall’estate; ha il pregio di corregge il colore alterato senza essere invasivo e l’effetto dura circa 10 lavaggi. Come scegliere la nuance giusta? Il vostro parrucchiere valutando il vostro colore di partenza vi consiglierà la più naturale ed adatta a voi.

Voglio parlarvi delle maschere pigmentate della linea Colour Refresh realizzate dall’azienda svedese Maria Nila-OP Cosmetics. Si tratta di una linea di prodotti professionali vegani e cruelty free privi di solfati e parabeni che ci si può concedere quando si vuole donare intensità al proprio colore senza danneggiare i capelli.

Maschere pigmentate tonalizzanti Colour Refresh di Maria-Nila-OP Cosmetics

Ultimo ma non meno importante, un pieno di nutrimento ed idratazione per i capelli ricci

Una volta che avrete agito sul taglio e sul colore, coccolatevi pure da casa.

Coccole per capelli ricci dopo l’estate: nutrimento ed idratazione

I capelli ricci sono molto esigenti, e dopo l’estate hanno bisogno di nutrimento ed idratazione per riprendersi dallo stress dell’estate che gli ha conferito un aspetto simile alla paglia, secco e disidratato.

I miglior trattamenti ricostituenti sono gli impacchi pre shampoo a base di sostanze naturali! Preparare un impacco è davvero semplice, qui troverete tutto ciò che c’è da sapere sugli ingredienti ed i tempi di posa. In questo periodo impaccate anche due volte a settimana mantenendovi magari più leggere con lo styling, niente oli o quantitativi ridotti per intenderci. Niente scuse, potrete tenere l’impacco in testa e disfare le valigie, fare le lavatrici, stirare i quintali di vestiti da vacanziera…

Siamo donne, siamo geneticamente programmate per essere multitasking!!! 

Buona cura dei vostri prelibati ricci.

 

Ioly

Ho una grande passione per i capelli ricci che descrivono il mio “modus vivendi” un po’ ribelle. Ricciomatto nasce da questa passione e rappresenta la mia finestra su questo mondo stravagante in cui ti invito ad entrare!

Lascia un commento