Se esistessero i Dieci Comandamenti dei Capelli Ricci Perfetti il primo sarebbe sicuramente

 “Ricordati di non pettinare mai i capelli ricci da asciutti”. 

I capelli ricci si pettinano esclusivamente da bagnati, un concetto tanto scontato per noi ricce quanto inverosimile per tutte le altre donne. Come pettinare i capelli ricci? E con quali accorgimenti, per evitare ricci crespi e poco definiti?

Non so voi ma io ormai ho fatto l’abitudine alle espressioni sbigottite intorno a me quando affermo che mi pettino solo due volte a settimana, quando effettuo lo shampoo. Pettinare i ricci da asciutti è il più grande tra i 5 errori nella gestione dei capelli ricci; inoltre significa essere masochiste perché il dolore è assicurato, spezzarli ed incresparli assumendo un orribile effetto da dita nella presa della corrente. Niente di più controproducente per la nostra mission ricci definiti e addio crespo! Eccovi qualche prezioso consiglio…

pettinare capelli ricci

Pettinare i capelli ricci da asciutti? Assolutamente NO! Ricciomatto

 

Pettinare i capelli ricci durante il lavaggio

Per poter pettinare i capelli ricci è indispensabile applicare un balsamo o una maschera dopo lo shampoo. Non i primi trovati sulla mensola del bagno ma prodotti specifici pensati per le esigenze dei capelli ricci.  I condizionanti presenti in questi prodotti, forniscono la districabilità e la morbidezza necessaria per poter pettinare i capelli perché aderendo alla loro superficie formano una sottile pellicola che faciliterà il passaggio della spazzola.

Ora però aprite bene le orecchie e concentratevi, sto per dirvi la differenza sostanziale tra i condizionanti non siliconici e quelli siliconici.

Condizionanti non siliconici

I principali condizionanti non siliconici sono i tensioattivi cationici. Questi a contatto con i capelli tendono a distanziarli aumentandone così la pettinabilità; la loro adesione tuttavia è piuttosto blanda e resistono a non più di un lavaggio.  I condizionanti non siliconici più utilizzati nei prodotti commerciali sono il Behentrimonium  ed il Cetrimonium Chloride.

Condizionanti siliconici

condizionanti siliconici agiscono allo stesso modo ma aderiscono saldamente ai capelli e vanno via difficilmente solo dopo tanti lavaggi, motivo per cui tendono ad accumularsi appesantendo inevitabilmente i capelli.

Come scongiurare il pericolo condizionanti siliconici nei balsami?

Evitate tutte  quelle molecole che finiscono in -one,  o xilosane es. Dimethicone e Amodimethicone, Cyclopentasiloxane- Cyclomethicone D5 ed alcuni quaternium e polyquaternium (es. Quaternium-80)Prestate attenzione all’inci quando acquistate un balsamo o una maschera. Col tempo familiarizzerete con i nomi delle molecole da evitare, nel frattempo in caso di dubbi chiedete pure o consultate il biodizionario (www.biodizionario.it).

Condizionanti per pettinare i capelli ricci: istruzioni per l’uso

Per una distribuzione omogenea  del balsamo/ maschera passate le dita tra i capelli,  tenetelo in posa per qualche minuto e procedete a  districare i capelli con la spazzola. La scelta degli strumenti giusti  è fondamentale. Optate per un pettine dai denti larghi con punte arrotondate di legno, fibra di carbonio o ceramica,  materiali antistatici o per una spazzola “scioglinodi”.  Quest’ultime, con i loro fitti e sottili dentini di lunghezze diverse sciolgono anche i nodi più complicati come quelli di capelli pettinati due volte a settimana, senza strapparne troppi.

A chi ha tanti capelli come me può risultare complicata la loro gestione in questa fase. Niente Panico. Con le pinze dividete la chioma tra i due lati della testa e cominciate da uno dei due. Districate una ciocca (non troppo grande) alla volta iniziando dalle punte per poi salire alle radici, così il pettine non troverà ostacoli.

Come pettinare i capelli ricci dopo il lavaggio per avere la massima definizione?

Dopo lo shampoo, prima di procedere con le tecniche di styling per ottenere ricci definiti e l’ asciugatura,vi consiglio di non utilizzare più il pettine per non perdere definizione. Bagnate leggermente i capelli con uno spruzzetto così da  facilitare il passaggio delle dita e rimuovete eventuali nodi riformatisi tra un passaggio e l’altro dopo averli pettinati con la spazzola.  Questa operazione manuale potrebbe richiedere un po’ di tempo se  avete capelli impegnativi per quantità e lunghezza, tuttavia è molto importante che ora non usiate altro che le vostre mani per pettinare i capelli ricci perché ne compromettereste forma e definizione.

Come gestire i capelli ricci al mattino?

Cosa succede a voi la mattina, quando tutte le donne del mondo si scrollano i postumi della notte trascorsa  con qualche colpo di spazzola? Ve lo dico io!

Capelli ricci al mattino – Ricciomatto

 

Non potendo pettinare i vostri capelli,  potrete però sistemarli con le mani ed il phon. A testa in giù volumizzate le radici appiattite con delicati movimenti circolari accompagnati dal getto del phon e sistemate con quest’ultimo eventuali ciocche arruffate in prossimità del volto.

Prevenire è meglio che Curare…

La tecnica del pineappling o dell’ananas  è un modo semplice per prevenire la formazione di fastidiosi nodi formatisi di notte rigirandovi nel letto. Con un elastico preferibilmente a spirale dovrete realizzare una coda alta in prossimità della fronte in modo da raccogliere e tenere a bada tutti i capelli. Questa tecnica inoltre evita anche risvegli da incubo con capelli schiacciati e privi di volume.

Con queste dritte vedrete che pettinare i capelli ricci sarà un gioco da ragazzi…ma a proposito di ragazzi o  bambini, che si fa con loro? Come pettinare i capelli ricci di una bambina?  

Raccontatemi la vostra esperienza in merito alla “tortura” di pettinare i capelli ricci  e non esitate a pormi qualsiasi dubbio o curiosità! Sono qui per voi e per la nostra Curly Mission!

Sei stanca del look dei tuoi capelli ricci?

 

Solo per te il Manuale per il look perfetto della donna riccia e consigli utili per i tuoi capelli.

Inserisci il tuo nome e la tua mail ed inizia subito a rendere fantastici i tuoi capelli ricci

Complimenti, ti sei iscritta alla newsletter di ricciomatto.it, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione. Se non ricevi una mail entro pochi secondi controlla tra lo spam o la posta indesiderata

Share This